Tutte le edizioni del Concorso letterario

“Una piazza, un racconto”
Compie XX anni
La Storia

La foto di piazza dei Martiri che è stata riprodotta in copertina della Antologia, dalla prima alla nona edizione, contenente i dodici racconti selezionati dalla Giuria. Il tema era libero. Dalla undicesima il concorso ha avuto annualmente un tema diverso.

1999
prima edizione
Primo premio
“Il Canto della Sirena” – Giuliana Gargiulo
Secondo premio
“L’appuntamento di Deborah” – Maria Palladino
Terzo premio
“Ninì e l’ultimo treno” – Sergio Corbino

2000
seconda edizione
Primo premio
“Notte – già l’eco si perde” – Alberto Arletti
Secondo premio
“Notte a piazza Bellini” – Daniela Raimondi
Terzo premio
“Quattro passi di felicità” – Giuseppina Michelino

2001
terza edizione
Primo premio
“La canzone di Jin Ye” – Daniela Raimondi
Secondo premio
“Tubi innocenti” – Claudio D’Aquino
Terzo premio
“Solo una leggenda popolare” – Francesco Paolo Jori

2002
quarta edizione
Primo premio
“Storia del buon Gaudencio e della leggiadra Rosamunda” – Pino Imperatore
Secondo premio
“Viva Galibardo” – Alberto Arletti
Terzo premio
“M’era proprio sfuggito di mente” – Roberto Colantonio

2003
quinta edizione
Primo premio
“Il canto della sirena” – Diego Manna
Secondo premio
“Storia di un braccio” – Alberto Arletti
Terzo premio
“Gli occhi di mio padre” – Edoardo Barra

2004
sesta edizione
Primo premio
“Il fumo di Oswiecim” – Gerardo Pepe
Secondo premio
“Dressing…cold” – Pierantonio Zanotti
Terzo premio
“Prima dell’alba” – Francesco Moscato

2005
settima edizione
Primo premio
“Habanera” – Stefania Maione

Secondo premio ex aequo
“Fortran” – Vanes Ferlini

“Il cappotto della signora Lo Noce” – Anna Frosali


2006

ottava edizione
Primo premio
“Ricordando Antonia” – Cristiana Pivari

Riccardo Bachrach premia Cristiana Pivari

Secondo premio
“Mastro di luci, ovvero una vita per il lavoro” – Andrea Castelli


Christiane Groeben premia Andrea Castelli

Terzo premio
“Canicola di giugno” – Antonio Russo

Andrea Castelli, Cristiana Pivari, Riccardo Bachrach, Antonio Russo


2007

nona edizione
Primo premio
“La Ribbenstraum dell’ottantotto” – Fiorella Borin

Antonio Spagnuolo premia Fiorella Borin

Secondo premio
“Mobbing” – Silvana Servetti

Terzo Premio
“Nice e il sole” – Arturo Bernava

Marilena Lucente premia Arturo Bernava


2008

decima edizione


Primo Premio

“Diciottomila lire venete” – Francesco Brocchi

Antonio Spagnuolo premia Francesco Brocchi

Secondo premio

“Il dono di Biagio” – Stefania Raschillà

Christiane Groeben premia Stefania Raschillà

Terzo Premio
“Gli occhi neri di Angela” – Angelo Marenzana

Marilena Lucente premia Angelo Marenzana


2009
undicesima edizione

Primo premio
“Ricamo di luce” – Linda Di Giacomo

Linda Di Giacomo premiata da Antonio Spagnuolo

Secondo premio
“Astragalo” – Antonio Russo

Antonio Russo premiato da Marilena Lucente

Terzo Premio
“Onomatopee” – Massimo Roscia

Massimo Roscia intervistato da Stefano La Marca


2010

dodicesima edizione


Primo Premio

“Storia di un’arpa” – Daniela Raimondi

Antonio Spagnuolo premia Daniela Raimondi

Secondo premio

“Andante con brio” – Elisa Pessa

Marilena Lucente premia Elisa Pessa

Il terzo premio non assegnato per assenza dell’autore

 

2011
tredicesima edizione

“La forza e la dolcezza del mare: l’uomo in viaggio sulla terra delle onde. Realtà e fantasia tra il mistero degli abissi e la smodata voglia di conquistare l’orizzonte”.


Primo Premio

“Si scioglie nel tino, come sale, una stella” – Fiorella Borin

Aurora Cacopardo premia Fiorella Borin

Secondo premio
“Viva” – Linda Di Giacomo

Francesco D’Episcopo premia Linda Di Giacomo

Terzo premio
“Mare intermedio” – Enrico Ruggiero

Massimiliano De Francesco premia Enrico Ruggiero


2012

quattordicesima edizione

Primo premio
“La porzione di cielo dei gabbiani” – Alessandra Pepino

Francesco D’Episcopo premia Alessandra Pepino

Secondo Premio

“La botta perfetta” – Domenico Sorrentino

Terzo premio
“Con la dolcezza di sempre” – Michela Turra

 

2013
quindicesima edizione

“Cosa sarebbe una vita senza il colore rosso? Una vita senza passione, amore, fuoco, rivoluzione, spericolatezza, seduzione. Il concorrente scriva una storia in cui il rosso, considerato il più stimolante e coinvolgente tra i colori dello spettro, sia l’elemento decisivo del racconto. Nel bene e nel male”.

Primo premio
“Rosso verticale” – Linda di Giacomo

Francesco D’Episcopo premia Linda di Giacomo

Secondo premio
“Il farsetto rosso” di Fiorella Borin

Aurora Cacopardo premia Fiorella Borin

Terzo premio
“Il mio unico colore viola” – Serena Stefanello

 

2014
sedicesima edizione

“C’è chi preferisce reagire alla precarietà economica stando con gli altri e chi, invece sceglie l’isolamento per caricarsi o spegnersi del tutto. Solitudini “gremite” e isolamenti “rigeneranti”: racconta la vita di personaggi che cercano di non soccombere ai colpi della crisi e riescono ad inventarsi un’altra vita o un’altra illusione”.

Primo premio
“Anno Mirabilis” – Alessandro Spinaci

Enza Silvestrini premia Alessandro Spinaci

Secondo premio
“Una nipote d’occasione” – Cristina Giuntini


Maurizio Fiume premia Cristina Giuntini

Terzo premio
Scrittrice di sogni – Maria Adelaide Rubini


Massimiliano De Francesco premia Maria Adelaide Rubini

 

2015
diciassettesima edizione

“Il concorrente scriva una storia che sappia, con sensibilità e soprattutto originalità, narrare le vite di uomini e donne che siano lontane da ogni regime di normalità. Un racconto sugli amori diversi e sui diversi amori in cui la differenza – culturale, religiosa, sociale o sessuale – emerga in tutta la sua complessità e drammaticità o in tutta la sua magia e bellezza.”

Primo premio
“A di Andrea, A di Amore” – Gaia Milocco

Secondo premio
“Benimi per sempre” – Linda Di Giacomo

Enza Silvestrini premia Linda Di Giacomo

Premio ex aequo

“Jeta e Pietro” – Nazareno Caporali
“Il destino non deraglia due volte per venirti a cercare” – Roberto Bratti

Massimiliano De Francesco premia Roberto Bratti

La Giuria e i premiati


2016

diciottesima edizione

“Che fiaba scriveresti per risvegliare il piacere della narrazione fantastica? Il concorrente è chiamato a creare una favola che spieghi a un bambino il sublime potere della fantasia. I racconti che risulteranno tra i vincitori saranno, attraverso una rielaborazione creativa, protagonisti di un adattamento musicale e, successivamente, teatrale.”

Primo premio
“Gli occhiali magici” – Daniele Evaristo

Maurizio Fiume premia Daniele Evaristo

Secondo premio ex aequo
“Il piccolo paradiso” – Caroline von der Tann, “La storia di Sara e le sue storie” – N. Caporali


Enza Silvestrini premia Caroline von der Tann

Terzo premio
“Mirko e i suoi pirati” – Anna Esposito

2017
diciannovesima edizione


“In un ristorante o a casa di amici c’è una tavola pronta per essere assediata e condivisa…”

Primo premio
“Operazione Ecuba” – Linda di Giacomo

Secondo premio
“La sedia vuota” – Alessandra Pepino

Terzo premio
“Sapori e livori” – Cristina Giuntini

Antony Carducci – sax, Corrado Oddi – attore, Luciana Renzetti – direttrice artistica
Gabriele Pezone – pianoforte, Riccardo Bachrach – Presidente della Comunità luterana di Napoli

La Giuria con Corrado Oddi e i premiati

2019
ventesima edizione

“Il concorrente scriva un racconto in cui il protagonista deve recarsi, per un incontro importante, in un palazzo munito di un ascensore che ha un potere particolare: se si sale si ringiovanisce, se si scende si invecchia sempre di venti anni.”

Vincitori ex aequo

“La signora può attendere” – Vanes Ferlini

“Ho una sorpresa per te” – Flora Fiume

“Un posto perfetto per dipingere” – Alessandra Pepino

“La vita che voleva” – Stefania Raschillà

Si ringrano i membri della Giuria del ventennio

Riccardo Bachrach, Aurora Cacopardo, Francesco D’Episcopo, Max De Francesco, Maurizio Fiume, Mauro Giancaspro, Christiane Groeben, Mario Guida, Stefano La Marca, Marilena Lucente, Sara Pesco, Luciana Renzetti, Enza Silvestrini.